Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Cardiobase
Aggiornamenti in Aritmologia
Xagena Mappa

Ablazione transcatetere della fibrillazione atriale versus terapia medica e disagio psicologico


L'impatto dell'ablazione transcatetere della fibrillazione atriale ( AF ) sugli esiti di salute mentale non è ben compreso.

Si è determinato se l'ablazione transcatetere della fibrillazione atriale sia associata a maggiori miglioramenti nei marcatori di disagio psicologico rispetto alla sola terapia medica.

Lo studio REMEDIAL ( Randomized Evaluation of the Impact of Catheter Ablation on Psychological Distress in Atrial Fibrillation ) sulla valutazione randomizzata dell'impatto dell'ablazione transcatetere sul disagio psicologico nella fibrillazione atriale era uno studio randomizzato su partecipanti sintomatici condotto in 2 centri di fibrillazione atriale in Australia nel periodo 2018-2021.

I partecipanti sono stati randomizzati a essere sottoposti ad ablazione transcatetere della fibrillazione atriale ( n=52 ) o a terapia medica ( n=48 ).

L'esito primario era il punteggio HADS ( Hospital Anxiety and Depression Scale ) a 12 mesi.
Gli esiti secondari includevano valutazioni di follow-up della prevalenza di grave disagio psicologico ( punteggio HADS superiore a 15 ), punteggio HADS per l'ansia, punteggio HADS per la depressione e punteggio BDI-II ( Beck Depression Inventory-II ).
Sono stati analizzati anche i dati sulla recidiva di aritmia e sul carico di fibrillazione atriale.

In totale 100 partecipanti sono stati randomizzati ( età media, 59 anni; 31 donne, 32%; 54% con fibrillazione atriale parossistica ).

L'isolamento delle vene polmonari è stato ottenuto con successo in tutti i partecipanti al gruppo di ablazione.

Il punteggio HADS combinato è risultato inferiore nel gruppo di ablazione rispetto al gruppo medico a 6 mesi ( 8.2 vs 11.9; P=0.006 ) e a 12 mesi ( 7.6 vs 11.8; differenza tra gruppi -4.17; P=0.005 ).

Allo stesso modo, la prevalenza di grave disagio psicologico è risultata inferiore nel gruppo ablazione rispetto al gruppo di terapia medica a 6 mesi ( 14.2% vs 34%; P=0.02 ) e a 12 mesi ( 10.2% vs 31.9%; P=0.01 ), così come il punteggio HADS dell'ansia a 6 mesi ( 4.7 vs 6.4; P=0.02 ) e a 12 mesi ( 4.5 vs 6.6; P=0.02 ); il punteggio HADS della depressione a 3 mesi ( 3.7 vs 5.2; P=0.047 ), 6 mesi ( 3.4 vs 5.5; P=0.004 ) e 12 mesi ( 3.1 vs 5.2; P=0.004 ); e il punteggio BDI-II a 6 mesi ( 7.2 vs 11.5; P=0.01 ) e a 12 mesi ( 6.6 vs 10.9; P=0.01 ).

Il carico di fibrillazione atriale mediana nel gruppo ablazione è risultato inferiore rispetto al gruppo terapia medica ( 0% vs 15.5%; P minore di 0.001 ).

In questo studio condotto su partecipanti con fibrillazione atriale sintomatica, è stato osservato un miglioramento dei sintomi psicologici di ansia e depressione con l'ablazione transcatetere, ma non con la terapia medica. ( Xagena2023 )

Al-Kaisey AM et al, JAMA 2023; 330: 925-933

Cardio2023



Indietro