Aggiornamenti in aritmologia
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
52 convegno cardiologia milano
Xagena Mappa

Efficacia e sicurezza di Apixaban versus Warfarin nei pazienti con fibrillazione atriale e valori estremi di peso corporeo: studio ARISTOTLE


Le lineeguida mettono in guardia contro l'uso di anticoagulanti orali non-antagonisti della vitamina K in pazienti con peso corporeo estremamente elevato ( superiore a 120 kg ) o basso ( inferiore o uguale a 60 kg ) a causa della mancanza di dati in queste popolazioni.

In un'analisi post hoc di ARISTOTLE ( Apixaban for Reduction in Stroke and Other Thromboembolic Events in Atrial Fibrillation; n=18.201 ), uno studio randomizzato che ha confrontato Apixaban ( Eliquis ) con Warfarin ( Coumadin ) per la prevenzione dell'ictus nei pazienti con fibrillazione atriale, è stato stimato l’effetto del trattamento randomizzato ( Apixaban vs Warfarin ) stratificando in base al peso corporeo ( inferiore o uguale a 60, maggiore di 60 fino a 120, superiore a 120 kg ), ed è stata esaminata l'interazione tra peso corporeo e trattamento randomizzato.

L'efficacia primaria e gli esiti di sicurezza erano rappresentati da: ictus o embolia sistemica e sanguinamento maggiore.

Dei 18.139 pazienti con peso disponibile e dati sugli esiti, 1.985 ( 10.9% ) erano nel gruppo a basso peso ( inferiore o uguale a 60 kg ), 15.172 ( 83.6% ) erano nel gruppo di peso medio ( superiore a 60 fino a 120 kg ) e 982 ( 5.4% ) erano nel gruppo con peso alto ( superiore a 120 kg ).

L'effetto terapeutico di Apixaban versus Warfarin per gli esiti di efficacia di ictus / embolia sistemica, morte per tutte le cause o infarto del miocardio è stato coerente in tutto lo spettro di peso ( P per interazione maggiore a 0.05 ).

Per le emorragie maggiori, Apixaban ha presentato un profilo di sicurezza migliore rispetto al Warfarin in tutte le categorie di peso e ha persino mostrato una maggiore riduzione del rischio relativo nei pazienti nei gruppi di peso basso ( inferiore o uguale a 60 kg; HR, 0.55 ) e medio ( superiore a 60 fino a 120 kg ) ( hazard ratio, HR 0.71; P per interazione=0.016 ).

I risultati hanno fornito prove del fatto che Apixaban è efficace e sicuro in tutto lo spettro di peso, anche in pazienti a basso ( inferiore o uguale a 60 kg ) e ad alto peso ( superiore a 120 kg ).
La superiorità sull'efficacia e sugli esiti di sicurezza di Apixaban rispetto al Warfarin è persistita in tutti i gruppi di peso, con riduzioni ancora più marcate del sanguinamento maggiore nei pazienti con fibrillazione atriale con peso da basso a normale rispetto a peso elevato.

La superiorità di Apixaban rispetto al Warfarin per quanto riguarda l'efficacia e la sicurezza nella prevenzione dell'ictus sembra essere simile nei pazienti con fibrillazione atriale attraverso lo spettro di peso, anche nei pazienti a basso e altissimo peso.
Pertanto, Apixaban appare essere appropriato per i pazienti con fibrillazione atriale indipendentemente dal peso corporeo. ( Xagena2019 )

Hohnloser SH et al, Circulation 2019; 139: 2292-2300

Cardio2019 Endo2019 Farma2019


Indietro